Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 209

6 febbraio 2006




Nelle prossime lezioni di musica, proseguendo lo studio del "Don Giovanni" di Mozart in vista della nostra partecipazione alla rappresentazione dell'opera al Teatro Fraschini di Pavia,  dovremo affrontare la seconda aria di Leporello, nella quale il servitore di Don Giovanni presenta a Donna Elvira il catalogo delle numerose conquiste del suo padrone. Eccone il testo (in rosso, la parte che dovremo cantare noi):


Madamina! Il catalogo è questo
Delle belle che amò il padron mio:
Un catalogo egli è che ho fatto io;
Osservate, leggete con me.
In Italia seicento e quaranta,
In Germania duecento e trent’una,
Cento in Francia, in Turchia novant’una,
Ma in Ispagna son già mille e tre.
V’han fra queste contadine,
Cameriere, cittadine,
V’han contesse, baronesse,
Marchesine, principesse
E v’han donne d’ogni grado,
d’ogni forma, d’ogni età.

Madamina! Il catalogo è questo
Delle belle che amò il suo padrone:
ci son dentro un bel po' di persone,
quante sono sentite un po' qua:
In Italia seicento e quaranta,
In Germania duecento e trent’una,
Ma in Ispagna son già mille e tre.
Cameriere, cittadine,
Marchesine, principesse.

 

Coraggio, il 20 marzo si avvicina!

Il maestro Renato.


0 commenti: