Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 216

11 marzo 2006




Siamo alla scena madre, ragazzi! Difficile per noi, sul piano vocale, e anche molto...funerea!

La Statua:
Don Giovanni, a cenar teco
M'invitasti e son venuto!


Don Giovanni:
Non l'avrei giammai creduto;
Ma farò quel che potrò.
Leporello, un altra cena
Fa che subito si porti!


Leporello (facendo capolino di sotto alla tavola):
Ah padron! Siam tutti morti.


Don Giovanni (tirandolo fuori):
Vanne dico!


La Statua (a Leporello che è in atto di parlare):
Ferma un po'!
Non si pasce di cibo mortale
chi si pasce di cibo celeste;
Altra cure più gravi di queste,
Altra brama quaggiù mi guidò!


Don Giovanni:
Parla dunque! Che chiedi! Che vuoi?


La Statua:
Parlo; ascolta! Più tempo non ho!


Don Giovanni:
Parla, parla, ascoltando ti sto.


La Statua:
Tu m'invitasti a cena,
Il tuo dover or sai.
Rispondimi: verrai
tu a cenar meco?


Don Giovanni:
A torto di viltate
Tacciato mai sarò.


La Statua:
Risolvi!


Don Giovanni:
Ho già risolto!


La Statua:
Verrai?


Don Giovanni:
Ho fermo il cuore in petto:
Non ho timor: verrò!


La Statua:
Dammi la mano in pegno!


Don Giovanni (porgendogli la mano):
Eccola! Ohimé!


La Statua:
Cos'hai?


Don Giovanni:
Che gelo è questo mai?


La Statua:
Pentiti, cangia vita
È l'ultimo momento!


Don Giovanni (vuol scoigliersi, ma invano):
No, no, ch'io non mi pento,
Vanne lontan da me!


La Statua:
Pentiti, scellerato!


Don Giovanni:
No, vecchio infatuato!


La Statua:
Pentiti!


Don Giovanni:
No!


La Statua:
Sì!


Don Giovanni:
No!


La Statua:
Ah! tempo più non v'è!


(Mamma mia!!!...)

A presto!

Il maestro Renato.

6 commenti:

icfarrari ha detto...

Un caro saluto e buon proseguimento di questa attività sul Don Giovanni, così stimolante e ricca.

Maria Luisa.

burgundo ha detto...

Un saluto anche a te, Maria Luisa! Ormai manca poco alla rappresentazione! Purtroppo, il tempo a disposizione è stato poco, anche in confronto alla complessità dei brani a noi affidati...Speriamo in bene!


Renato.

maestra-anna ha detto...

voglio diventare una tua alunna... si può? :) Mica scherzo, sai?...

Non riesco a passare quanto vorrei di qui (e altrove): fra "rivoluzioni" di vario genere, pasticci personali e cose così ho davvero la testa altrove (sospiro). Meno male che la primavera avanza :)

Buona giornata

burgundo ha detto...

Un'alunna con le tue competenze sarebbe bello, ma anche un problema per me...E poi, sono ormai ad un passo (3 mesi...) dalla pensione...

Ciao, Anna!


Renato.

maestra-anna ha detto...

oh, guarda... il problema è che sono molto curiosa e ogni tanto bisogna mettermi i pesi per tenermi giù a terra :) Di musica poi non è che io sappia granché... di opera praticamente nulla e so che perdo qualcosa a non conoscerla:(

Sono contenta per i tuoi "tre mesi", dall'altra mi chiedo quanto mancherà una persona come te a scuola. Quest'anno sono un po' demotivata io, più con l'istituzione che con i bimbi a dire il vero: entro nel tuo e in altri blog e mi tiro su.

Buona serata e sullo spettacolo non dico nulla (sussurro a bassissima voce le parole di rito che si usano per l'entrata in scena ;)

burgundo ha detto...

Grazie, Anna. In ogni caso, mi ritirerò da scuola, ma non dalla rete e dai tanti legami virtuali costruiti in questi anni con tutte le colleghe e colleghi bloggers che ho imparato a conoscere e ad apprezzare (fra cui, posso dirlo?, ci sei ovviamente anche tu). Ciao!

Renato.