Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 221

25 marzo 2006


Foto di  G. Scarparo, p. g. c.

Da MOZART alle MONDINE!

Un bel salto, non c'è che dire, ma la nostra unità d'apprendimento "Alla scoperta del territorio in cui viviamo" incombe, ed ecco che, in Musica, non possiamo non affrontare i caratteristici canti delle mondine, un tempo così numerose nelle nostre campagne. Uno dei canti che ho scelto di proporvi e che impareremo  insieme è "O mondina, dal cuore dolente", il cui testo è stato scritto proprio da una mondina di Sannazzaro, mentre il motivo (che dovreste sentire in sottofondo) deriva da un altro brano popolare: tutti i particolari a questa pagina. Si tratta di un canto che ben riassume le fatiche, i patimenti e le speranze di quelle gloriose lavoratrici (sulle quali potrete sapere tutto...o quasi, consultando la sezione a loro dedicata sul mio sito www.sannazzaro.com).

Ecco il testo di "O mondina, dal cuore dolente":


O mondina, dal cuore dolente
sei partita da paesi lontani
sol per dare un pezzo di pane
ai tuoi figli che lasciasti laggiù.

Con le  gambe immerse nel fango
e le mani gonfiate dall'acqua
tanto stanche ci par di morire
pur di portare la gioia nel cuor.


Trenta giorni saranno eterni
tormentati da sogni agitati
per coloro che tu lasciasti
non hai tregua né notte né dì.

Su compagne coraggio cantiamo
le fatiche potremo lasciare
al ritorno alle nostre case
le fatiche dimenticherem!

Mi raccomando (lo dico soprattutto alle bambine...): diamoci dentro!

Il maestro Renato.

0 commenti: