Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 296

8 settembre 2006


Schermata iniziale.

Il mio programma "Suoni simili (1)" propone una semplice e rapida esercitazione sulla corretta discriminazione di alcuni dei suoni simili della lingua italiana. Oggetto del programma sono le coppie di suoni simili B/P, D/T, F/V e S/Z.



Una schermata del programma.

Ogni schermata presenta un'immagine, spesso animata, corredata del nome corrispondente, che manca di una lettera, spesso all'inizio, altre volte nel corpo della parola. Cliccando su uno o l'altro dei due bottoni riportanti i due suoni simili ogni volta in questione (oppure selezionandolo con il tasto TAB e premendo INVIO), si potrà completare automaticamente la parola, se la scelta è stata corretta.



Una schermata del programma.

Le parole si susseguono in ordine casuale e possono dunque ripresentarsi più di una volta.



Una schermata del programma.

Raggiungendo 50 punti con 0 errori, si ha la possibilità di stampare un disegno, da colorare e personalizzare a piacere, tratto dal sito "www.midisegni.it", per gentile concessione dell'autore.



Una schermata del programma.



(A presto altri 3 programmi, con impostazione analoga, che presentano esercizi su altri suoni simili).

Il programma è liberamente scaricabile da questa pagina del mio sito "Software Didattico Free".


R. M.

2 commenti:

grrensun ha detto...

Carissimo Renato,

sto visionando i tuoi software che riguardano le mie discipline con l'intenzione di utilizzarli con i miei bimbi di seconda elementare. Ti farò sapere...il minimo per poterti in qualche modo ringraziare di questo tuo preziosissimo lavoro.

Un abbraccio. Leila

burgundo ha detto...

Grazie, Leila! Ora che non posso più avere un qualche riscontro diretto con gli alunni, osservazioni, suggerimenti e quant'altro dalla...scuola militante sono i benvenuti!

Buon anno scolastico!


Renato.