Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Senza titolo 402

24 giugno 2007


Schermata iniziale.


Il mio nuovo programma "Sistema Nervoso" è suddiviso in due sezioni.




Una schermata di ripasso.


Un'altra schermata di ripasso.

Nella prima sezione (Prima ripasso!), l'alunno può rivedere velocemente le principali nozioni sull'argomento studiate in precedenza e qui presentate in forma estremamente sintetica e schematica.




Una schermata del test.


Un'altra schermata del test.



Nella seconda sezione (Poi rispondo!), ci si può cimentare con un veloce test di verifica, al termine del quale, se non si sono commessi errori, si ha la possibilità di...mettere alla prova i propri neuroni che presiedono alla memoria, cimentandosi in un  gioco tipo "memory".

Il programma "Sistema Nervoso" è disponibile sul cd "Il mio software".

In preparazione: "I cinque sensi".


R. M.

8 commenti:

grrensun ha detto...

Buon compleanno maestro Renato!!!

Un grande abbraccio. leila

burgundo ha detto...

Grazie, carissima Leila! Auguri graditissimi!...(Ma gli anni cominciano ad essere tanti, mannaggia!...).

A presto!


R. M.

lesinkasanka ha detto...

Auguriiiiiii!!!

Happy Birthday!!!

Scusi, ma sn così sfasata, che me sn accorta..quasi al prossimo compleanno ahahah!!!

Bhè...manca ancora mezz'ora a mezzanotte ^__^

a presto! Raff@

maestra-anna ha detto...

Oh, buon compleanno anche da parte mia :)))))

burgundo ha detto...

1000 grazie a Raffa e alla maestra-Anna per i graditissimi auguri! (Ma ribadisco quel che ho scritto @ Leila...Sigh!).


R. M.

mtb ha detto...

un po' in ritardo ... ti faccio mille e mille Auguri!!

Un abbraccio

mt

leucotea ha detto...

Augurissimi!

burgundo ha detto...

E grazie anche a MTB e a Renata! (Con tutti questi auguri, mi sento in una botte di ferro, ragazze!...).


R. M.