Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Giochiamo contro la fame nel mondo!

15 marzo 2008






"FreeRice" è il gioco on line con cui ogni giocatore regala 20 chicchi di riso al Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite ogni volta che dà la risposta giusta  ad un quiz sul lessico inglese.





Inizia il quiz.


Il database del gioco è attualmente formato da 10.000 parole, di cui si può ascoltare pure la pronuncia.




Vinti i primi 20 chicchi da donare.

I più piccoli e chi non è di madrelingua inglese possono selezionare il livello di difficoltà da cui partire per giocare e regalare una manciata di riso ogni volta che si  indovina il significato esatto della parola proposta: si arricchisce il proprio vocabolario aiutando, contemporaneamente, a sfamare un mondo che ha fame.



Altri 20 chicchi.


Ogni giorno, ci sono dalle 300.000 alle 500.000 persone che giocano on line e da quando è iniziato, nell'ottobre 2007, il gioco ha generato 21 miliardi di chicchi di riso (acquistati con i proventi pubblicitari del sito), sufficienti a sfamare per un giorno 1,1 milioni di affamati.




Ancora 20 chicchi!...
La prima donazione di riso è andata ai rifugiati di Myanmar in Bangladesh. Le ultime spedizioni di riso sono andate agli studenti in Uganda e alle donne incinte o che allattano in Cambogia.
Le prossime donazioni di riso andranno ai rifugiati del Bhutan in Nepal.

"Free Rice": non il solito giochino on line, ma un mezzo straordinario per diffondere il messaggio della lotta alla  fame nel mondo.


R. M.

Via | Sophia.


2 commenti:

nereide1 ha detto...

Ciao, Renato. Un gioco veramente incredibile! Un esempio delle tecnologie come concreta risorsa con finalità benefiche e umanitarie.


Grazie:).

annarita

burgundo ha detto...

Grazie a te, Annarì! Sì, c'è da augurare un grande successo ad iniziative come questa. In ambito scolastico, poi, trovano il loro terreno d'elezione!...

Ciao!


R. M.