Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Carnevalle della Fisica: e 12!

2 novembre 2010



Non c'è che dire: la 12a edizione de  "Il Carnevale della Fisica", ospitato sul blog Scientificando della Prof. Annarita Ruberto, si caratterizza per l'impressionante ricchezza e qualità dei contributi raccolti (vedere per credere!), declinati per di più secondo un' apprezzabile e utile ottica didattica. Fra il tantissimo altro, mi limito a segnalare i contributi di Marco, il giovanissimo, ma già esperto programmatore di cui sul "Quadernone" si sono più volte segnalate le realizzazioni (come qui e qui, ad es.), nonchè la stimolante intervista che lo riguarda.

R. M.

3 commenti:

anonimo ha detto...


Come al solito sempre gentilissimo e premuroso nei miei confronti.
Si, Il Carnevale è stato ed è a dir poco stratosferico, assolutamente da non perdere tutti i contributi che i generosi partecipanti hanno voluto condividere.
C'è di tutto e per chiunque, articoli di altissima "caratura", ma anche articoli bellissimi, esposti in maniera semplice, proprio rispettando lo scopo iniziale del Carnevale che era quello della didattica.
Annarita è stata fenomenale.

Per quanto riguarda la mia partecipazione è stata quella di studente interessato alle discipline scientifiche che chiede solo più tempo e dedizione a queste materie.
E' stata per me una esperienza unica e che oltre ad avermi entusiasmato, mi ha fatto anche riflettere, non solo sulla didattica vista come metodo di insegnamento (ruolo spettante agli insegnanti), ma anche come metodo di apprendimento (ruolo spettante a noi studenti).
Certo spesso ci lamentiamo, anche a ragione, della scuola, degli insegnanti, dei metodi e delle risorse, ma è altrettanto vero che se noi studenti non ci mettiamo un po' di impegno, qualsiasi buona iniziativa o riforma non sarà mai sufficiente.

Un grazie a tutti quegli insegnanti come TE che ce la mettono tutta per sopperire alle carenza della Scuola e che dimostrano un reale interesse per il futuro dei loro ragazzi.

Un caloroso saluto
Marco

nereide1 ha detto...


Renatone, grazie per la segnalazione. In effetti l'edizione è stata ricca di contributi oltre ogni mia aspettativa: 38 partecipanti per un totale di 102 contributi. Cifre incredibili.

I contributi di Marco e l'intervista sono stati molto apprezzati. Marco possiede talento, passione e voglia di mettersi alla prova. Come gli ripeto spesso: farà strada se continuerà ad impegnarsi.

Un salutone a te e a Marco.

annarita


burgundo ha detto...


Grazie a voi! Colpiscono i vostri rispettivi impegni: l'una come docente, l'altro come studente. Due risorse che brillano nel contesto non proprio felice della scuola di oggi, nei confronti della quale non basta lamentarsi, stigmatizzare, protestare, inveire...Occorre appunto spendersi personalmente come sapete fare voi: siete ammirevoli e...c'è speranza per la nostra scuola se vi operano, da insegnanti e da studenti, persone come voi!

R. M.