Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Chi ha paura della Matematica Cattiva?

21 novembre 2010



Chi ha paura dell Matematica Cattiva? E soprattutto: perchè è la bestia nera degli studenti? Questa è la tematica (peraltro non vincolante) che caratterizzerà la prossima 32a edizione del Carnevale della Matematica, ancora una volta ospitato dal blog di Annarita Ruberto Matem@ticaMente il 14 dicembre prossimo. Facile profetizzare un'edizione ancora più scoppiettante del solito! Il taglio che verrà dato alla nuova edizione, poi, mi sembra quanto mai attuale e pertinente: se poi. attraverso gli interventi sicuramente stimolanti che la curatrice saprà senz'altro raccogliere si riuscirà ad esorcizzare almeno un poco la bestiaccia, tanto di guadagnato per tutti, studenti e docenti! L'indirizzo per inviare i contributi è: annaritar5@gmail.com . Il termine per l'invio è il 12 dicembre.
Buon Carnevale Matematico a tutti!

R. M.

4 commenti:

anonimo ha detto...

Tanti purtroppo.
E' il solito brutto vizio di giudicare senza conoscere.
Cattiva... e chi lo dice ? La conosci per dirlo ? No ? E allora...

Speriamo che in occasione del carnevale di Annarita qualcuno si ricreda, sono sicuro che di spunti di riflessione ce ne saranno moltissimi e come al solito di altissimo livello.

Ci si vede allora su Matem@ticamente il 14/12

L'invito è chiaramente valido anche per tutti i tuoi lettori.

Un salutone
Marco

burgundo ha detto...

E a te, Marco, buona partecipazione!

R. M.

nereide1 ha detto...

Renatone, grazzzzzzie! Scusa, ma mi accorgo solo adesso della segnalazione. Come al solito, sei un caro amico.

Allora...ci sei questa volta?

Salutone.
annarita

burgundo ha detto...

No, Annarì, sono troppo preso da altre cose ed è da aprile che va avanti così. Ma...ha ddà passà a nuttata...
A presto!

R. M.