Un blog dal passato

Nato nel 2003 come uno dei primi blog didattici per alunni di Scuola Primaria (se non il primo...), diventa nel 2006 un blog di segnalazioni di risorse online e di software didattici free per docenti e alunni delle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado.

Primavera: tempo di riti.

21 marzo 2013



Il mio ultimo programma "Riti di primavera - Guida all'ascolto di 'La Sagra della Primavera' e di 'La Grande Pasqua Russa'" persegue l'obiettivo di facilitare un approccio consapevole e guidato all'ascolto di due celebri brani classici: "La sagra della primavera", di Igor Stravinskij, e "La grande Pasqua russa", di Nikolaj Rimskij-Korsakov. 
Comprende varie sezioni:



- La sezione "L'Autore" presenta una essenziale biografia rispettivamente di Stravinskij e Rimskij-Korsakov.


- La sezione "La composizione" delinea brevemente la natura delle due opere proposte, le loro caratteristiche, la loro struttura.





- La sezione "Ascolta il brano" rappresenta il cuore del programma: nel caso della "Sagra della primavera", viene proposto l'ascolto integrale dell'opera attraverso due percorsi differenti. Il "Percorso A" (adatto ad alunni che abbiano maturato buone competenze nell'ascolto guidato di brani classici), più coinvolgente e stimolante, presuppone un ascolto partecipe ed attivo e nessuna anticipazione da parte del docente sul "contenuto" delle due parti: potrebbe bastare una sommaria indicazione sulla natura del "rito" e sull'epoca in cui ha luogo. In detto Percorso A l'alunno è in ogni caso invitato ad annotare in un'apposita casella di testo le immagini, le sensazioni, i sentimenti che la musica di Stravinskij che sta ascoltando suscita via via in lui. Lo scopo non è tanto quello di portare l'alunno a tentare di "indovinare" una o l'altra delle situazioni "raccontate" musicalmente dall'autore, quanto piuttosto quello di fornirgli l'occasione per confrontarsi con le potenzialità espressive della musica stessa. Alla fine di ciascun ascolto, ogni alunno può anche decidere di stampare le proprie annotazioni inserite: in tal modo, subito o in un secondo momento, potrà effettuare utili confronti sia con quanto evidenziato dai compagni, sia con le indicazioni che trova inserite lungo il "Percorso B". Data la complessità del brano, le attese dell'insegnante non dovranno certo essere  eccessive. A detto percorso A, dunque, dovrebbe seguire poi il "Percorso B", che si caratterizza per il fatto che l'ascolto della composizione di Stravinskij è accompagnato, come già detto, da indicazioni sia pur sommarie a illustrazione dei "contenuti" di ciascuna delle due parti. 




Nel caso de "La grande Pasqua russa", è previsto unicamente un ascolto guidato, accompagnato dalla visualizzazione di una serie di icone russe sul tema della passione, morte e resurrezione di Gesù.

- La sezione "QUIZ", da proporre evidentemente non prima di aver visitato le sezioni precedenti, presenta per entrambe le composizioni una serie di 10 quesiti di verifica. Alla fine di ogni test, se non sono stati commessi errori, l'alunno può stampare alcune immagini in tema, per una eventuale personalizzazione del proprio quaderno di musica.



- Relativamente al brano di Stravinskij, si ha la possibilità di visualizzare due video in tema: uno, sul relativo balletto, l'altro sulla trasposizione a cartone animato del brano stesso, dal film "Fantasia" (1940) di Walt Disney. In entrambi i casi occorre essere collegati alla rete per poter visionare i video collocati su You Tube.

Il software, con qualche adattamento sul piano operativo, può essere fruito anche tramite L.I.M.



Il programma "Riti di primavera - Guida all'ascolto di 'La Sagra della Primavera' e di 'La Grande Pasqua Russa'" è disponibile su "Software Didattico Free". 

ATTENZIONE! A far tempo da oggi, si può acquisire il DVD con tutti i miei programmi (211) a soli 13 € (tutto compreso): si veda qui.

2 commenti:

Maestra Silvia ha detto...

un premio per il tuo blog da parte mia:
http://maestra-silvia.blogspot.it/2013/03/che-sorpresa.html

Maestro Renato ha detto...

Grazie, Silvia!